Skip to content

Ma come fanno i marinai

Februar 2, 2008

Un giorno molti anni fa, ascoltando canzone di Lucio Dalla, mio cantautore preferito, ho scoperto questa canzone meravigliosa che non ho mai dimenticato. Hieri per caso, l’ho ritrovato nel youtube. Antica (la canzone), però sempre mitici i ragazzi (Dalla e De Gregori) .

Dieses Lied hörte ich vor vielen Jahren in Italien und dann nicht wieder. Ich habe es nie vergessen. Gestern fand ich es zufällig auf Youtube wieder. Lucio Dalla und Francesco De Gregori singen von Freud und Leid der Seeleute, mit Bewunderung und ein bißchen Neid. „Wie machen die das bloß? „

Das Original stammt von:
Album: Banana Republic
Künstler: Francesco De Gregori
Erscheinungsjahr: 1979
Titel: Ma Come Fanno I Marinai


Ma dove vanno i marinai
con le loro giubbe bianche
sempre in cerca di una rissa o di un bazar.
Ma dove vanno i marinai
con le loro facce stanche
sempre in cerca di una bimba da baciar.
Ma cosa fanno i marinai
quando arrivano nel porto
vanno a prendersi l’amore dentro al bar
qualcuno è vivo per fortuna
qualcuno è morto
c’è una vedova da andare a visitar.

Ma come fanno i marinai
a riconoscere le stelle
sempre uguali sempre quelle
all’Equatore e al Polo Nord
ma come fanno i marinai
a baciarsi tra di loro
a rimanere veri uomini però.

Intorno al mondo senza amore
come un pacco postale
senza nessuno che gli chiede come va
col cuore appresso a una donna
una donna senza cuore
chissà se ci pensano ancora, chissà.

Ma dove vanno i marinai
mascalzoni imprudenti
con la vita nei calzoni
col destino in mezzo ai denti
sotto la luna puttana e il cielo che sorride
come fanno i marinai
con questa noia che li uccide
addormentati sopra un ponte
in fondo a malincuore
sognano un ritorno smaltiscono un liquore
affaticati dalla vita piena di zanzare
che cosa gliene frega
di trovarsi in mezzo al mare
a un mare che più passa il tempo
e più non sa di niente
su questa rotta inconcludente
da Genova a New York
ma come fanno i marinai
a fare a meno della gente
e rimanere veri uomini però.

Intorno al mondo senza amore
come un pacco postale
senza nessuno che gli chiede come va
col cuore appresso a una donna
una donna senza cuore
chissà se ci pensano ancora, chissà…

Advertisements
No comments yet

Kommentar verfassen

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden / Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden / Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden / Ändern )

Google+ Foto

Du kommentierst mit Deinem Google+-Konto. Abmelden / Ändern )

Verbinde mit %s

%d Bloggern gefällt das: